AISOR - Associazione Italiana Studiosi di Orologeria, ti da il benvenuto ! .
il Forum è completamente GRATUITO e fruibile in ogni sezione! Cosa aspetti?

Microscopio

Impariamo a conoscere e a usare l'attrezzatura dell'orologiaio.
Avatar utente
Paolo Antolini
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3833
Iscritto il: sab feb 10, 2018 9:11 am
Località: Lugo di Ravenna
OROLOGIAIO: PROFESSIONISTA
Contatta:

Re: Microscopio

Messaggio da leggere da Paolo Antolini » mar gen 12, 2021 7:52 am

Per tornire può aiutare moltissimo. Per fare revisioni no, preferisco mille volte la lente. Altra faccenda se parliamo di controllo pivot ecc in questo caso diventa davvero un grande aiuto
Ad maiora

Andrea Servidio
Newbie
Newbie
Messaggi: 20
Iscritto il: mar apr 21, 2020 10:05 am
Località: Torino

Re: Microscopio

Messaggio da leggere da Andrea Servidio » mer feb 03, 2021 4:17 pm

Iannis ha scritto:
dom dic 27, 2020 10:42 am
Di nuovo auguri a tutte e a tutti.
Parlando di microscopi, di questi quattro cosa ne pensate?
https://fr.banggood.com/search/microsco ... l?from=nav
In campo orologiero si intende. 165mm di distanza di lavoro sarebbero sufficienti?
Grazie
Argomento molto interessante, io anche ne stavo valutando l'acquisto di uno di questi e vorrei usarlo per tornire, raddrizzare spirali, controllo rubini , pivot e altre cosette. Lei per caso lo ha provato poi? come ci si è trovato in caso? sono di costruzione asiatuica a quanto ho capito. Chiedo poichè per quanto riguarda l'ottica sento spesso dire di lasciar perdere l'asia e concentrarsi su Germania o Svizzera; però di questi ultimi un buon binoculre costa cifre per me inaccessibili in quanto ragazzo.

Per quanto riguarda la revisione in se di un calibro, sia da uomo che da donna io preferisco usare il classico monocolo che metto sulla montatura degli occhiali grazie ad una piccola pinzetta apposita in quanto sono molto miope e non riesco proprio a vivere senza la mia montatara. Come monocolo fino a qualche anno fa ne usavo uno generico asiatico però poi mi è stato consigliato di prenderlo buono e quindi ho comprato un bergeon da 2.5X (che uso la maggior parte del tempo) e uno da 20X.

P.S. Inoltre vorrei chiedere a voi che siete esperti e di esperienza quali sono i consigli per preservarsi la vista poiche diciamo che ho la fobia di non riuscire a lavorare in futuro su polso da donna o altri calibri particolarmente complessi. Per ora l'unica cosa che uso sono appunto i 2 monocoli bergeon e ogni tot visita dall'oculista anche perchè anni fa mi avevano trovato un problema di liquefazione del vitreo e un piccolo punto di sangue.

Grazie mille a tutti

Avatar utente
Iannis
Delegato AISOR
Messaggi: 502
Iscritto il: mer feb 21, 2018 3:39 pm
Località: Belgio
Delegato AISOR: Belgio

Re: Microscopio

Messaggio da leggere da Iannis » mer feb 03, 2021 5:38 pm

Salve Andrea, benvenuto tra di noi.
No,in definitiva non l'ho acquistato.
Quindi non ti posso dare dei dettagli.
Infatti se si esce dalle cineserie e si va verso strumenti svizzeri o tedeschi i prezzi diventano proibitivi per gli hobbisti.
Per ora mi arrangio con i monocoli (2,5X - 5X - 10X, - 20X).
Il primo per lavori di ordinaria amministrazione e i due ultimi per controllo e verifica.
Far controllare la sua vista almeno una volta all'anno è una precauzione da non sottovalutare.

Ultima cosa se permetti.
Guarda che qua sul forum ci diamo del tu.
Ciao
Buona permanenza in AISOR
Iannis
------------
La cultura si, la monocultura no
Immagine

Andrea Servidio
Newbie
Newbie
Messaggi: 20
Iscritto il: mar apr 21, 2020 10:05 am
Località: Torino

Re: Microscopio

Messaggio da leggere da Andrea Servidio » mer feb 03, 2021 5:46 pm

Iannis ha scritto:
mer feb 03, 2021 5:38 pm
Salve Andrea, benvenuto tra di noi.
No,in definitiva non l'ho acquistato.
Quindi non ti posso dare dei dettagli.
Infatti se si esce dalle cineserie e si va verso strumenti svizzeri o tedeschi i prezzi diventano proibitivi per gli hobbisti.
Per ora mi arrangio con i monocoli (2,5X - 5X - 10X, - 20X).
Il primo per lavori di ordinaria amministrazione e i due ultimi per controllo e verifica.
Far controllare la sua vista almeno una volta all'anno è una precauzione da non sottovalutare.

Ultima cosa se permetti.
Guarda che qua sul forum ci diamo del tu.
Ciao
Buona permanenza in AISOR
Gentilissimo, per ora allora resta nella mia lista desideri futura e nel frattempo cerco se ci sono altre soluzioni magari.

Per il tu, va benissimo, diciamo che essendo ragazzo, quando parlo con persone più grandi e con più esperienza, preferisco sempre attendere che mi sia detto di dare del tu per evitare che qualcuno possa offendersi. Ora che so che nel forum non c'è questo rischio userò del tu senza problemi. Grazie mille della dritta :D

Avatar utente
Calico
Orologiaio
Orologiaio
Messaggi: 5656
Iscritto il: sab feb 17, 2018 9:54 am
Località: PI
OROLOGIAIO: PROFESSIONISTA
Maggior Contributore: 2018
Maggior Contributore: 2019
Maggior Contributore: 2020

Re: Microscopio

Messaggio da leggere da Calico » mer feb 03, 2021 6:12 pm

Iannis ha scritto:
dom dic 27, 2020 10:42 am
Di nuovo auguri a tutte e a tutti.
Parlando di microscopi, di questi quattro cosa ne pensate?
https://fr.banggood.com/search/microsco ... l?from=nav
In campo orologiero si intende. 165mm di distanza di lavoro sarebbero sufficienti?
Grazie
Cioè distanza tra il piano di lavoro e la lente frontale?
Immagine

Avatar utente
Iannis
Delegato AISOR
Messaggi: 502
Iscritto il: mer feb 21, 2018 3:39 pm
Località: Belgio
Delegato AISOR: Belgio

Re: Microscopio

Messaggio da leggere da Iannis » mer feb 03, 2021 8:50 pm

Esatto Stefano
Iannis
------------
La cultura si, la monocultura no
Immagine

Avatar utente
Calico
Orologiaio
Orologiaio
Messaggi: 5656
Iscritto il: sab feb 17, 2018 9:54 am
Località: PI
OROLOGIAIO: PROFESSIONISTA
Maggior Contributore: 2018
Maggior Contributore: 2019
Maggior Contributore: 2020

Re: Microscopio

Messaggio da leggere da Calico » gio feb 04, 2021 8:45 am

Secondo me 16 centimetri sono anche troppi: se il microscopio è altri 16 (ma mi sembra di più dalle foto), rischi di dover lavorare con le braccia troppo tese. Tra piano e lente, con un po' di attenzione, bastano 10 centimetri liberi. Per mio gusto personale, anche se potrebbero dare mal di testa per gli spostamenti repentini, preferirei un paio di occhiali da chirurgo (che costano un paio di occhi!), mentre un semplice microscopio va più che bene per posizionare una paletta dell'ancora, ma ovviamente dovendo poggiare su piano opaco, dovrebbe avere illuminazione a riflessione e non da dietro. Il microscopio a riflessione ottica che ha postato Giacomo varie volte mi pare l'unico veramente utile, perché vedi su uno schermo a distanza e non devi poggiare gli occhi: non va aggiustata la distanza oculare, né le diottrie per ogno occhio, in quanto può essere usato coi propri occhiali. L'inconveniente di dover avere la stanza buia è facilmente superabile, potendoci lavorare in solitaria.
Immagine

Avatar utente
Iannis
Delegato AISOR
Messaggi: 502
Iscritto il: mer feb 21, 2018 3:39 pm
Località: Belgio
Delegato AISOR: Belgio

Re: Microscopio

Messaggio da leggere da Iannis » gio feb 04, 2021 4:53 pm

Hai ragione Stefano.forse 16 cm sono troppi.
Ho misurato un po' gli attrezzi che ho io: porta-movimenti da 2 a 3,5-4 cm più la lunghezza delle pinzette (brucelles) 10-11 cm, siamo lì.
Ho provato con gli occhiali da chirurgo ma non mi trovavo bene.
Ho provato anche il casco con le lenti da inserire, lo stesso. Saranno forse la qualità delle lenti ... boh?
Quindi per ora, il monocolo risulta essere il più comodo.
Però per l'ispezione o per un controllo il microscopio sarebbe d'aiuto.
Con l'illuminazione a riflessione ben inteso !
Per ora non mi decido. Aspetto ancora; forse troverò la mosca bianca ;-).
In quel caso vi farò sapere :) .
Iannis
------------
La cultura si, la monocultura no
Immagine

Rispondi

Torna a “Attrezzatura”