Un progetto di F.E.

Dalle origini ai modelli più recenti.

A cura di: gio64

Rispondi
Avatar utente
Calico
Orologiaio
Orologiaio
Messaggi: 3668
Iscritto il: sab feb 17, 2018 9:54 am
Località: PI
OROLOGIAIO: PROFESSIONISTA
Maggior Contributore: 2018

Un progetto di F.E.

Messaggio da Calico » gio gen 16, 2020 2:37 pm

Ecco cosa ho trovato: lo schema di un dispositivo che sincronizza gli orologi elettrici dislocati in vari punti di una città piuttosto che di un insediamento industriale! Si tratta delle risposte ai lettori di Fare Elettronica nr. 29 del novembre 1987 a cura dell'ing. Angelo Cattaneo.
20200116_142459.jpg
20200116_142459.jpg (142.96 KiB) Visto 38 volte
20200116_142847.jpg
20200116_142847.jpg (231.8 KiB) Visto 38 volte
Spero di aver fatto cosa gradita.
Immagine ImmagineImmagine

Avatar utente
gio64
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2111
Iscritto il: lun feb 12, 2018 7:29 am
Località: como
Contatta:

Re: Un progetto di F.E.

Messaggio da gio64 » gio gen 16, 2020 4:31 pm

Cosa gradita. Nei tempi che furono si tiravano per tutta la città 2 fili e si collegavano tutti gli orologi fra loro ricevitori in parallelo. Così in questo modo si avevano per tutta la città ora uguale su tutti gli orologi
ImmagineIL PANE DURO , NON è DURO . E NON AVERE IL PANE CHE è DURA

Avatar utente
Giacomo
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 4137
Iscritto il: mer feb 07, 2018 1:50 pm
Località: Provincia di VC
Qualifica AISOR: Presidente
Contatta:

Re: Un progetto di F.E.

Messaggio da Giacomo » gio gen 16, 2020 10:07 pm

Sembra che si sta parlando di un secolo fa, ma sono passati solo 33 anni

Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Orologi elettromeccanici ed industriali”